PARTECIPAZIONE E COINVOLGIMENTO DELLE COMUNITÀ LOCALI ALL’ELABORAZIONE DELLA STRATEGIA

M19 - Sostegno allo sviluppo locale LEADER - (SLTP - sviluppo locale di tipo partecipativo) [articolo 35 del regolamento (UE) n. 1303/2013] Prima fase

Come iniziativa di sviluppo locale di tipo partecipativo, LEADER è un processo di sviluppo integrato concepito per coinvolgere, dotare di risorse e poteri adeguati le comunità locali affinché possano intraprendere lo sviluppo del proprio territorio.

Gli approcci allo sviluppo locale di tipo partecipativo sono caratterizzati da tre elementi fondamentali, comuni e correlati che sono alla base dell’approccio LEADER.

Questi tre elementi, noti come la “triade” dello sviluppo territoriale locale, sono: l’area ovvero il territorio, il partenariato e la strategia di sviluppo locale integrata.

La triade dello sviluppo territoriale:

L'attività di animazione e il coinvolgimento della comunità locale ai fini dell'elaborazione della proposta di strategia costituisce un elemento fondamentale per la predisposizione della proposta di strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo.

La partecipazione locale è uno dei capisaldi dell’intero approccio CLLD e il coinvolgimento della comunità nella preparazione della SSL è assolutamente fondamentale per lo sviluppo della strategia stessa.

Si intende, pertanto, avviare un'attività di animazione basata su diverse modalità di consultazione (incontri, riunioni, forum, piattaforme WEB, etc.) quale processo di ampio coinvolgimento per definire la proposta di Strategia di Sviluppo Locale.

Dalla comprensione comune dei principali problemi del territorio e delle loro cause, nonché dei beni, delle esigenze e opportunità presenti sul territorio, è possibile sviluppare una visione e obiettivi comuni, rafforzando a loro volta il riconoscimento, il coinvolgimento e il senso di titolarità della comunità nei confronti della SSL e del GAL.

La preparazione di una SSL di solito comporta un'analisi del territorio effettuata dai GAL e/o da altri attori locali e comunemente basata su un’analisi SWOT.Questa analisi servirà a individuare le sfide e le opportunità di sviluppo e, sulla scorta di queste, si potranno definire la strategia e i relativi obiettivi e si potranno concordare le priorità di sviluppo.

Lo scopo di queste consultazioni è duplice. In primo luogo esse consentono al gruppo di lavoro di testare e sviluppare l’iniziale attività di ricerca e di analisi alla luce delle conoscenze e delle competenze locali e quindi di esplorare i principali problemi e le opportunità presenti sul territorio. In secondo luogo esse servono a segnalare al gruppo di lavoro i formatori di opinione e altri attori locali di spicco che potrebbero essere disposti a sostenere o ad essere coinvolti nell’elaborazione della SSL, nelle attività o nella composizione del GAL.